News

L’importanza dei tutori nel recupero sportivo

Ci è capitato molto spesso di fornire consulenza sui tutori sportivi a Parma. Infatti molte persone praticano sport attivamente nella nostra città; e chi pratica sport da tanto tempo sa che gli infortuni sono dietro l’angolo: una storta causata da una disattenzione può portare a problemi più o meno gravi che costringono a cessare per un determinato periodo l’attività sportiva.

Recuperare dall’infortunio il più velocemente possibile diventa quindi l’obiettivo primario del paziente, ma accelerare i tempi significa anche rischiare di forzare le modalità di recupero.

Per questo motivo è corretto partire sempre da un’adeguata attività di fisioterapia accompagnata dall’uso costante di tutori di tipo sportivo. Esistono infatti diverse tipologie di strumenti ortopedici, realizzati su misura, che sono adatti a ogni situazione, anche a quella più complessa.

Due dei maggiori campi di applicazione dei tutori per lo sport sono quelli relativi al gomito e quelli che riguardano il ginocchio.

Vediamoli nel dettaglio per capirne l’utilizzo.

Tutori sportivi per il gomito

Sul gomito ci sarebbe tanto da parlare. Si tratta di un arto che è particolarmente esposto a disfunzioni traumatiche, degenerative e infiammatorie.  Infatti sono frequenti i casi di tendinopatie meglio conosciute come “gomito del tennista” o “gomito del golfista”: nella prima ipotesi si tratta di una patologia denominata epicondilite omerale, mentre nel secondo caso prende il nome di epitrocleite omerale.

Il gomito è formato da diverse articolazioni, tutte dotate di movimenti propri, che includono diverse ossa e legamenti. Quindi è necessario procedere verso un percorso riabilitativo che includa l’ausilio di un tutore che abbia caratteristiche di elasticità ma che sappia anche essere efficace per la fase di guarigione.

Tutori sportivi per il ginocchio

Le ginocchia tendono a sopportare un importante numero di movimenti, sia nelle fasi normali della vita sia durante l’attività sportiva. Quando si va incontro a infortuni in questa particolare zona della gamba, il tutore diventa un fondamentale alleato per un recupero corretto.

Il tutore comprime il ginocchio e ne stabilizza l’articolazione, senza mai andare a stringere in modo eccessivo e facendo fluire il sangue naturalmente.

La scelta della tipologia di ginocchiera dipende dallo scopo: in ottica preventiva i tutori morbidi, elastici e regolabili, aiutano l’articolazione del ginocchio a compiere i normali movimenti; nel causo di traumi, i tutori rigidi limitano invece la mobilità e sono particolarmente adatti in fase di terapia.

Se volete contattarci per un consulto medico sull’acquisto di tutori per lo sport a Parma, siamo a vostra disposizione per qualsiasi informazione e chiarimento.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo!
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
News correlate