News

Ortopedia Sanitaria: scopriamo il busto correttivo

Il busto correttivo è lo strumento più adatto quando si hanno problemi alla colonna vertebrale e alla schiena.

Sapere come interviene sulle disfunzioni della colonna diventa fondamentale per prevenire e curare traumi e lesioni che possono mettere a repentaglio la salute del paziente.

Iniziamo a scoprire le funzioni di questo dispositivo ortopedico.

La prima cosa da fare è capire la natura del dolore: essere al corrente del tipo di patologia permette al paziente di individuare il busto correttivo più idoneo e il miglior percorso terapeutico da intraprendere.

Ogni dispositivo ha un ruolo ben definito e determinate funzioni specifiche che permettono al paziente di alleggerire il carico sulla colonna vertebrale e fornire supporto alla parte affaticata.

La funzione del busto correttivo rigido e semirigido è quella di dare alla colonna vertebrale la posizione corretta e, contemporaneamente, di ridurre il dolore in modo incisivo.

Indossandolo può sembrare fastidioso, poiché impedisce in molti casi di svolgere agevolmente le attività quotidiane: nel lavoro e nello sport nonché durante il riposo.

Tra i tipi di busto che proponiamo vi sono:

  • busti in stoffa con stecche flessibili e semirigide, che vengono personalizzati sulle misure del paziente. Sono particolarmente indicati nella cura di lombalgie, ernie discali, protusioni discali, osteoporosi;
  • busti rigidi in resina monovalva o bivalva o a crociera, realizzati su calco gessato ed eventuali cuscinetti di spinta, che sono lo strumento più adatto per i pazienti che presentano cedimenti a livello somatico vertebrale.

Se sei alla ricerca di una sanitaria a Parma, contattaci adesso. Richiedi una consulenza sul dispositivo ortopedico più adatto alle tue caratteristiche e alle tue esigenze. Siamo a tua disposizione.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo!
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
News correlate