News

Esame baropodometrico del passo: cos’è e quando farlo

L’esame baropodometrico del passo fornisce allo specialista importanti dettagli sulla distribuzione delle pressioni plantari, sul carico del piede e su eventuali patologie che interessano l’apparato muscolo-scheletrico.

Inoltre, grazie all’esame baropodometrico è possibile rilevare patologie associate al diabete e malattie causate dall’obesità, che coinvolgono ginocchia e piedi.

Questo esame viene effettuato in due modi:

  1. staticamente
  2. dinamicamente

esame baropodometrico del passo parma

La fase statica avviene facendo salire il paziente a piedi nudi sulla pedana. In questo modo si verifica il baricentro corporeo e l’appoggio del piede. Spostando poi il carico prima sull’avampiede e poi sul tallone si evidenziano eventuali sovraccarichi insoliti.

A questo punto si procede con l’analisi dinamica in cui il paziente cammina sulla pedana, così da poter verificare come sono distribuiti i carichi durante lo spostamento, evidenziando il peso, l’appoggio e i tempi di carico durante la camminata, la percentuale di appoggio sull’avampiede e sul dorso ed eventuali casi di pronazione e supinazione.

Grazie all’esame baropodometrico potrai prevenire lesioni o malattie causate da una non corretta distribuzione delle pressioni plantari. Dovresti fare un test baropodometrico se:

  • Sei un atleta e vuoi prevenire gli infortuni 
  • Hai piede piatto, speroni calcaneari o altre patologie del piede
  • Miri ad alleviare il dolore causato da varie carenze di postura.

 

Cos’è l’esame baropodometrico

La postura del piede è un aspetto importante e complesso del corpo umano che implica un adattamento costante e coerente, e mantiene allineati i segmenti corporei. La baropodometria è un esame quantitativo che valuta la distribuzione delle pressioni in diversi punti della regione plantare e dell’area di contatto del piede sia durante il riposo che durante la deambulazione.

esame baropodometrico parmaLo scopo di questo è analizzare le variazioni nella distribuzione delle pressioni plantari del piede dovute al periodo di lavoro e agli esercizi di allungamento della catena muscolare posteriore. La baropodometria registra i punti di pressione esercitati dal corpo sulla superficie plantare in maniera accurata.

Questo test viene eseguito su una piattaforma collegata a un computer e aiuta a capire i meccanismi che determinano i tuoi problemi ai piedi. L’esame baropodometrico permette di individuare i disturbi ortopedici e dell’apparato muscolo-scheletrico, come il piede piatto, il piede cavo o la semplice postura scorretta, ma anche disturbi legati al diabete, ai disturbi vascolari, ortodontici o otorinolaringoiatrici. Permette di effettuare valutazioni anatomiche e funzionali del piede, nonché di trarre conclusioni sulla biomeccanica posturale.

Si possono ottenere informazioni su possibili patologie del piede e di altre aree corporee ad esso collegate. L’esame è utile prima o dopo l’intervento chirurgico per valutare gli eventuali effetti ad esso associati. È molto utile anche durante la fase riabilitativa.

 

Quando fare l’esame baropodometrico

Il baropodometro è una piattaforma utilizzata per l’analisi delle aree di pressione plantare applicata dal corpo sia in movimento che in posizione statica. Questa tecnica fornisce dati con un elevato valore diagnostico, che vengono stampati in grafici.

Fornisce informazioni dirette e indirette:

  • sulla posizione del paziente in piedi
  • sull’analisi dinamica dell’andatura
  • sulla distribuzione dei carichi durante la deambulazione
  • sui picchi di pressione e tempo di contatto con il suolo
  • sul rilevamento delle aree a rischio e aiuta nella produzione di plantari ortopedici
  • sulla rilevazione di anomalie biomeccaniche del piede, del bacino e della colonna vertebrale.

 

Con la baropodometria, diversi autori suggeriscono il trattamento di diversi problemi posturali utilizzando diverse solette delle scarpe. Grazie all’esame baropodometrico potrai:

  • Prevenire lesioni o malattie causate da una non corretta distribuzione delle pressioni plantari;
  • Informarti sulla tua postura e scoprire la fonte del dolore causato dall’eccessiva pressione su determinate zone;
  • Ricevere i risultati sul posto;
  • Potrai ottenere consigli utili per correggere un possibile problema di postura/andatura;

 

esame baropodometrico sportivoQuest’esame fa per te se:

  • Sei un atleta e vuoi prevenire gli infortuni allenandoti in sicurezza;
  • Hai problemi al piede come: speroni, piede piatto, piede cavo 
  • Hai intenzione di iniziare a correre o a praticare altri sport e vuoi ridurre il rischio di aggravare determinate condizioni ortopediche;
  • Hai dolori causati dalla postura
  • Vuoi prevenire complicazioni legate all’andatura o alla postura di tuo figlio in età adulta.

 

Fasi dell’esame 

Con l’esame baropodometrico si possono effettuare tre tipologie di test:

  1. L’analisi statica valuta l’appoggio del piede, individuando le zone di carico maggiore o minore in posizione statica, attraverso una scala cromatica che va dal rosso al blu. Vengono registrate la percentuale di carico su entrambi i piedi e il carico anteriore e posteriore. Un’altra importante informazione fornita è la superficie di appoggio delle piante dei piedi, fondamentale per valutare la simmetria tra i due piedi, approfondendo patologie strutturali come eterometrie, dismetrie, piattismo, cavismo, valgismo, varismo, e altro ancora. Il soggetto è posto sulla superficie della piattaforma, in appoggio bipodalico e in posizione statica. L’impronta deve mostrare i talloni nella parte inferiore dello schermo e il più possibile allineati tra loro. L’immagine ottenuta è il valore medio dei dati registrati durante il periodo di acquisizione.
  2. Con l’analisi dinamica è possibile valutare, momento per momento, lo sviluppo del passo.
  3. Grazie a questi dati, lo specialista esprimerà una diagnosi in modo più semplice, riconoscendo ad esempio rapidamente l’appiattimento, la pronazione o la supinazione del piede.
  4. Infine, con la pedana baropodometrica, è possibile effettuare un’analisi posturografica (o stabilometrica). Questo esame permette di analizzare le condizioni che determinano l’equilibrio grazie allo studio della posizione e della dinamica del baricentro. Il soggetto è posto sulla piattaforma di pressione sia ad occhi chiusi che aperti, mantenendo una posizione statica.

 

Per ogni fase si studierà:

  • La pressione del piede
  • La posizione del baricentro corporeo
  • L’andamento dei punti di massima pressione
  • Il valore momentaneo del punto di massima pressione
  • Il valore momentaneo della pressione media
  • Il valore di carico momentaneo del piede in esame.

 

Dove fare l’esame baropodometrico a Parma

Da Ortopedia Scita puoi fare un’analisi posturale completa, dopo di che riceverai il trattamento più appropriato. Ti aspettiamo a Parma per farti scoprire tutto quello che desideri sul tuo equilibrio e per migliorare la tua postura.

Che aspetti? Prenota subito online il tuo esame baropodometrico del passo. 

Da oltre 50 anni in Ortopedia Scita a Parma offriamo ai nostri clienti le migliori soluzioni ai loro problemi. Solo da noi riceverai professionalità e disponibilità: il nostro team di specialisti garantisce l’affidabilità di cui hai bisogno!

Ti è piaciuto questo post? Condividilo!
Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
News correlate